IndiceFAQRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 i venerdi del uonna 1991...

Andare in basso 
AutoreMessaggio
fabio spagnuolo

avatar

Messaggi : 1662
Data d'iscrizione : 07.11.08
Età : 46

MessaggioTitolo: i venerdi del uonna 1991...   Mar Gen 06, 2009 4:43 pm

Sulla via cassia...zona grottarossa...ora dove c'e' un supermercato... diversi anni fa esisteva un locale chiamato uonna... il suo proprietario era un ex hippy... se la memoria non inganna al secolo amerigo brodolini... il locale era sempre uscito da programmazioni facili e dagli stereotipi commerciali... si organizzavano serate prevalentemente rock...indi...raggae...

ma i venerdi'... diretti da minolli...erano dedicati ad un suono diverso... quello dell'underground... i dj erano leo young...max er pidocchio...e dj caterina...
ma ben presto minolli...affascinato ed innamorato dalla musica di un allora giovane andrea torre... che metteva questa musica in radio...lo volle con se in quest'avventura...cosi' cominciarono i venerdi del uonna...

cosa c'era di diverso e misterioso nel uonna...

il uonna era frequentato da molta gente di roma nord...il pubblico era quindi adulto rispetto alla media... inoltre c'era un unico interesse comune che coinvolgeva tutti...dagli organizzatori ai dj ai clienti: LA MUSICA...
vi ricordo che in quel periodo...parlo del 90-91... da una parte c'erano gli zanzarismi di albertino... dall'altra la tecno di cucchetti e lory d... il uonna era un isola felice estranea a questi filoni dove si suonava musica con tappeti e suoni deep...
in contrapposizione col resto dei locali che spingevano al uonna si creavano atmosfere...

la musica era il fulcro del uonna...andrea torre fece un gran lavoro anche in radio dove insegno' ed educo' il pubblico ai suoni underground... il pich dei 1200 del locale era rigorosamente sotto lo zero... non si potevano superare le 121 battute...era la rigida regola del locale...erano vietati dischi cantati...
solo cosi' era possibile compiere il rito del uonna...vedere gente ballare e sballare piu' sui tappeti che sulle parti ritmiche...

anche la clientela che stava fuori del lovale veniva educata...no ai facinorosi...poco importava se nel locale c'erano 50 persone e fuori 400... minolli selezionava il pubblico in maniera scrupolosa...ed entravano solo coloro in grado di capire le atmosfere e la musica di quel posto...
cosi' comincio' a crescere l'attenzione e la curiosita' per questo locale...tutti volevano entrare al uonna...tutti volevano vivere il rito del uonna...tutti erano drogati da un alchimia chiamata musica... quella musica underground...

il vero segreto del uonna fu che tutti...tutti...e ripeto tutti erano innamorati di quella musica e delle sue atmosfere...dagli organizzatori ai baristi...e proprio attorno ad essa costruirono il uonna...

il uonna fu chiuso dopo 2 anni...per cause non dipendenti dalla serata...

per tutti noi ancora oggi...sentir parlare di uonna e' correre indietro nel tempo e ricordare una cosa nostra...irripetibile...

ho raccolto queste informazioni da andrea torre...dopo 2 anni che lo tormento... penso che nonostante i 20anni di carriera...centinaia di locali... il uonna fu l'unico locale fatto a sua immagine e somiglianza...egli riusci' a costruire una situazione intorno alla sua musica...

purtroppo su youtube ... la musica che si suonava nelle serate uonna e' introvabile...

questoi uno dei dischi che veniva passato al uonna:


Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
chenly520



Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 21.05.11

MessaggioTitolo: Re: i venerdi del uonna 1991...   Mer Giu 15, 2011 11:44 am

Yes,I thonk so.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
 
i venerdi del uonna 1991...
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: MONDO BEATCLUB: L'FM TORNA A BALLARE-
Andare verso: